OSPITALITÀ SCOLASTICA DEL PARCO


CIASA VERVEI. La locanda del Cantoniere

Ospitalità scolastica a contatto con la natura

Edificata recuperando una ex casa cantoniera Anas, a sua volta costruita sui resti di una costruzione della Prima Guerra mondiale, ha mantenuto nell’aspetto le caratteristiche originarie. In pochi minuti si accede a una delle zone più spettacolari del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo: l’imponente versante sud della Tofana.

L’intenzione del Parco è que​lla di offrire al turista una esperienza di viaggio che lo coinvolga negli aspetti naturalistici dei meravigliosi luoghi che lo circondano.

La ristrutturazione ha recuperato il fabbricato principale lasciando però intatte le strutture in pietra originarie, mentre le nuove volumetrie si inseriscono nell’ambiente in maniera discreta, quasi invisibile, lasciando alla natura il ruolo di protagonista. Le camere, incastonate nel crinale, dominano la vista sulla valle d’Ampezzo e sono un esplicito richiamo ai brites locali, costruzioni elementari sparsi nella valle che servivano per il ricovero stagionale dei pastori, semplici volumi lignei oggi come allora con gli stessi richiami chiaroscurali che li inseriscono discretamente nel bosco limitandone l’impatto visivo.

Tutti i legni utilizzati nelle camere sono di provenienza locale, forniti dal Parco, pavimenti in larice, arredi in cirmolo inebriano la stanza dei profumi del bosco, favoriti dall’assenza di vernici e solventi. Materiali naturali ed arcaici come l’argilla cruda di alcune pareti, cercano di ridurre la distanza tra l’uomo/turista e la natura/Parco, argilla che tramite pigmentazioni colorate naturali, caratterizzano ogni singola stanza e le fanno assumere e rappresentare una caratteristica del Parco e dei suoi aspetti: rocce, ghiacciai, prati, pascoli, boschi, tramonti... Il Parco e la sua naturalità entrano nella stanza e vi accompagnano per tutto il tempo del soggiorno.

foto dg_Bandion

Immersi nella natura, lontani dal chiasso della città, potete riscoprire il lento scorrere del tempo ascoltare il sussurrare del bosco, bere semplicemente dal rubinetto l’acqua sorgiva (opportunamente debatterizzata) che sgorga qualche metro più a monte, protetti dall’inquinamento elettroacustico grazie alla copertura in terra e dai gas nocivi quali il radon, grazie ad apposite barriere annegate nelle strutture.

L’ex casa cantoniera di Vervei è stata ristrutturata con l’intento specifico di offrire ospitalità scolastica ai giovani, dando loro l’accattivante possibilità di conoscere da vicino il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo.

L’intervento sulla struttura, di proprietà delle Regole d’Ampezzo, ente gestore del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, è stato realizzato tramite il contributo della Regione Veneto, avvalendosi del finanziamento POR – OBIETTIVO COMPETITIVITA’ REGIONALE E OCCUPAZIONE PARTE FESR “FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE” 2007-2013.

     

     

PER I GRUPPI SCOLASTICI DURANTE TUTTO IL PERIODO SCOLASTICO VIENE APPLICATO UNO SCONTO DEL 40% SUL LISTINO

Per informazioni:

Parco Naturale delle Dolomiti d'Ampezzo

+39 0436 2206

info@dolomitiparco.com

 

 

Altre News

CORSO DI DISEGNO PRIMAVERA 2017

Le rive dei corsi d'acqua Corso di disegno - matita e penna Visto il sempre positivo riscontro dell'iniziativa, le Regole d'Ampezzo propongono un nuovo corso di disegno. Maestri, gli artisti Paolo Barozzi e Gianni Segurini. ...
leggi tutto >>


SECONDA EDIZIONE DEL CONCORSO DI DISEGNO

L’OCCHIO, LA NATURA E LA MATITA Tema 2017: “Gli alberi delle Dolomiti”   La presente proposta si rivolge agli studenti degli istituti scolastici di Cortina d’Ampezzo e della Valle del Boite con et&agr ...
leggi tutto >>